Adempimenti cessazione attività commerciale

adempimenti cessazione attività commercialeAdempimenti cessazione attività commerciale: parliamo di società che hanno subìto la crisi economica e che devono informare lo stato della chiusura della società: sono molti i documenti da presentare (solo un esempio è la cancellazione della propria partita IVA, tanto per iniziare, oppure informare con i dovuti documenti la Camera di Commercio). Oggi vedremo quali sono i maggiori  adempimenti cessazione attività commerciale a prescindere dai settori di investimento iniziale, ma semplicemente facendo riferimento alla normativa vigente in materia per non incorrere in tasse maggiorate e sanzioni inerenti alla società.

Come funzionano gli adempimenti cessazione attività commerciale

I primi interlocutori degli italiani sono i Comuni. Infatti, i primi adempimenti cessazione attività commerciale vanno fatti agli uffici dei Comuni, attraverso un modello che vi verrà consegnato direttamente all’ufficio. Nel modello vi verranno richiesti alcuni dati presenti sui documenti di apertura della società, come il numero di protocollo della Camera di Commercio, la sede della società ormai chiusa, la data della chiusura della società. Gli italiani dovranno poi passare all’agenzia delle entrate, per poter cancellare la propria partita IVA. In questo caso, il modello da richiedere presso gli uffici dell’agenzia delle entrate è il modello AA9/9, da compilare e riconsegnare presso la stessa agenzia delle entrate. A questo punto, gli italiani dovranno recarsi alla Camera di Commercio, per richiedere un ulteriore modello che servirà per uscire dal registro delle imprese. Infine, non dovrete recarvi all’INPS per risolvere gli adempimenti cessazione attività commerciale, riferendosi sia all’ex proprietario della società, sia ad eventuali dipendenti da mettere in cassa integrazione o da tutelare con prerogative fiscali: il compito è della Camera di Commercio.

Gli adempimenti cessazione attività commerciale

Gli adempimenti cessazione attività commerciale fanno perdere agli ex imprenditori un sacco di tempo in termini di energie che potrebbe essere utilizzato per la ricerca di un nuovo lavoro per gli italiani: però, pensate al risparmio in termini di tasse e sanzioni da parte di Equitalia e farete la fila all’agenzia delle entrate con molto più piacere.

Tags: , , , , ,




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Back to Top ↑
  • Iscriviti alla Newsletter!

    Trattamento dati - privacy

  • Categorie