Documenti per ottenere decreto ingiuntivo

documenti per ottenere decreto ingiuntivoDocumenti per ottenere decreto ingiuntivo: gli italiani che cercano di recuperare un credito rivolgendosi ai servizi di un tribunale, può richiedere il decreto ingiuntivo. In questo caso, però, le cancellerie dovranno necessariamente chiedere dei documenti per ottenere decreto ingiuntivo, accanto alle tasse previste per questo tipo di servizi.

Quali sono i documenti per ottenere decreto ingiuntivo?

documenti per ottenere decreto ingiuntivo sono molto semplici da reperire. Prima di tutto, gli italiani dovranno presentare in cancelleria il modulo debitamente compilato per richiedere il decreto ingiuntivo. Per richiedere questi servizi, ecco tutti i documenti per ottenere decreto ingiuntivo:

- Documenti che riguardano il debito in oggetto. Per esempio, tra i documenti per ottenere decreto ingiuntivo, rientrano le fatture non pagate, oppure gli assegni con cui il debitore ha ottenuto la somma in prestito senza restituirla.

- Sentenze emesse che si vogliono confutare con il decreto ingiuntivo. La sentenza va allegata in copia completa, in ogni sua parte. La sentenza permette alla cancelleria di ritrovare subito i documenti per ottenere decreto ingiuntivo richiesti dagli italiani al momento della presentazione della domanda.

Il decreto ingiuntivo è una procedura molto richiesta in questo periodo di crisi, ma è molto importante che gli italiani si informino prima presso uno studio legale. Al decreto ingiuntivo seguirà una nuova sentenza in tribunale. Le tasse applicate a servizi come il decreto ingiuntivo dipendono dal grado di giudizio richiesto: più si sale, più si pagano le tasse. Infine, ricordatevi di tenere a portata di mano documenti come la vostra carta di identità e il vostro codice fiscali. Non sono richiesti, ma è bene averli sempre.

I documenti per ottenere decreto ingiuntivo vanno allegati alla domanda

Tutti i documenti per ottenere decreto ingiuntivo vanno indicati nella domanda e allegati alla stessa cartella di documenti, in modo tale che in cancelleria possano verificare subito la vostra pratica e farvi sapere tramite avvocato la data della prossima sentenza in tempi brevi (almeno si spera!).

email

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>