Domande lavoratori esodati

domande lavoratori esodatiDomande lavoratori esodati: parliamo di chi ha scelto di fare un patto con la società con cui lavorava per dare diritto ai figli ad un posto di lavoro, oggi sempre più precario. Con la riforma delle pensioni, il Governo Monti aveva negato l’accesso alla pensione, perciò questi italiani si erano ritrovati di colpo senza un lavoro e senza una pensione. Un bello smacco che ha dato il via alle proteste. Oggi finalmente, dopo i vari slogan del Governo Monti si inizia a vedere chi sono gli esodati con le domande lavoratori esodati da presentare all’Inps o con il modulo online sul sito del Governo Monti. Ecco come inviare le domande lavoratori esodati.

Domande lavoratori esodati: il termine è il 21 Novembre

Le domande lavoratori esodati vanno presentate entro il 21 Novembre 2012. Gli italiani possono farlo in due modi: completando il semplice form per le domande lavoratori esodati sul sito del Governo Monti oppure chiedendo il modulo all’Inps. Le domande lavoratori esodati serviranno per capire chi e quanti sono i lavoratori esodati. Per avere diritto al sussidio, tutto dipenderà dall’Inps che valuterà caso per caso le situazioni dei lavoratori esodati. Dal 22 Novembre 2012 al 21 Dicembre 2012 (il mese successivo alla scadenza per presentare le domande lavoratori esodati) le commissioni si riuniranno per vedere se le domande lavoratori esodati possono avere buon esito. In questo modo, il Governo Monti potrà verificare effettivamente quanti sono gli esodati e quali risposte finanziarie dare.

Domande lavoratori esodati: una facoltà

Le domande lavoratori esodati sono una facoltà del lavoratore: se siete italiani esodati e non fate la domanda, è un problema vostro se non avrete diritto al sussidio. Si tratta di una bella trovata da parte del Governo Monti per ridurre le stime e le relative domande lavoratori esodati, quindi le spese per lo Stato se le domande lavoratori esodati fossero troppe. Una bella strategia, non c’è che dire. Peccato che gli italiani sono informati online.

Tags: , , ,




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Back to Top ↑
  • Iscriviti alla Newsletter!

    Trattamento dati - privacy

  • Categorie